zea mays
PIANTE/SAPORI/SEMI

zea mays

Il mais, una coltura impegnativa, frustrante e che a volte fa arrabiare, spesso mi salgono i dubbi, perchè continuare a coltivarlo? necessità di un terreno ricco, sole, temperature adatte, acqua, è attaccato dalla piralide, ed anche se qui non è ancora arrivata la diabrotica, ma chissà che un giorno non possa infilarsi per la valle … Continua a leggere

la melga spinusa
PIANTE/SEMI/VALLI

la melga spinusa

Mais nero spinoso, tradizionale della valle, frutto di una diatriba tra paesi vicini, ma anche tra valli vicine, questioni di identità, territorio, campanilismo, marketing e tanto altro, tanto che il nome è stato cambiato da spinato a spinoso, e da mais di Esine a Mais di Vallecamonica, roba da far cascare le XXXXX, va bene … Continua a leggere

farsi i cavoli propri
PIANTE/SEMI

farsi i cavoli propri

Nei campi e negli orti mi faccio i cavoli miei, anche nella vita, per lo meno ci provo, a volte devo lasciare un promemoria per rammentarmelo. I “gabuss” come vengono chiamati in dialetto, derivazione dal Francese “cabus”, e dall’inglese “cabbage”, come dice la mia morosa; “i cavoli sonounbendiddDio”, gli ortaggi più nutrienti del mondo, loro … Continua a leggere

mettete fiori nei vostri cannoni, mettete pomodori sui vostri balconi
PIANTE/SAPORI

mettete fiori nei vostri cannoni, mettete pomodori sui vostri balconi

Un giorno un operaio che lavorava nel campo confinante al mio mi fermò per fare quattro chiacchere, subito l’argomento virò sull’orto e i pomodori, mi fece i complimenti per i frutti sani e particolari che maturavano nel mio orto, così io gentilmente ne raccolsi uno e glielo porsi perchè lo gustasse, sbarrò gli occhi e … Continua a leggere