il composto magico
DIARIO DI UN ORTO

il composto magico

L’unico fertilizzante che utilizzo è il mio compost, un miscuglio di fieno, foglie, ramaglie trinciate, umido di cucina e dall’inverno scorso fazzoletti smoccicati, abbiamo attraversato diversi raffreddori durante l’inverno quindi non erano pochi, e in ultimo i vecchi calzettoni in lana che mi fece la nonna ormai malandati, e a volte sverso le tisane avanzate … Continua a leggere

custodendo caotica bellezza naturale
DIARIO DI UN ORTO

custodendo caotica bellezza naturale

 “Il caos è più fondamentale dell’ordine. E’ la situazione più comune in Natura, mentre l’ordine è relativamente raro e può essere facilmente distrutto dalla più piccola perturbazione. La Natura stessa usa il caos come parte integrante del suo programma di evoluzione. Per risolvere il problema di adattare le forme di vita per la sopravvivenza in … Continua a leggere

imitando il bosco, il bosco è maestro
DIARIO DI UN ORTO/PIANTE

imitando il bosco, il bosco è maestro

“Molte persone che passavano da Montepiano, sulla strada che sovrasta i miei terrazzamenti, mi ammonivano dicendomi che avrei dovuto tagliare tutto, “porta via il sole” dicevano, ma a luglio e nei mesi più caldi e afosi, mentre io sono all’ombra e alla frescura di un albero, loro sono accaldati e in emergenza idrica…lamentandosi.” I terrazzamenti … Continua a leggere

muri a secco, pietra su pietra
DIARIO DI UN ORTO

muri a secco, pietra su pietra

Da poco ho capito l’importanza fondamentale dei muri a secco nel paesaggio, oltre che assicurare stabilità ai terreni, rappresentano, grazie alle loro fughe e cavità naturali, un buon habitat per molte piante, anni fa nell’orto di mia nonna i pomodori crescevano spontanei tra le fughe, riseminandosi ad ogni primavera, per molte specie animali è un’altro … Continua a leggere