PIANTE/SAPORI

guarda questa patata

Guarda questa patata, osservala bene, sottile, oblunga, deforme, con le incavature, antipatica da sbucciare e tagliare, e capirai perchè molti non la coltivano o perchè non la si trova facilmente in commercio, la gente è attirata dal colore e dalle forme inusuali per questo le ricerca, anche se molti poi non la richiedono più, altri invece assolutamente no, vogliono varietà più tradizionali, bè! anchio mi chiedo a volte perchè mi ostino a coltivare queste patate particolari; “scomode”, sono impegnative ognuna di queste varietà ha i propri difetti; forma, problemi di conservazione, virosi, poco produttive, a differenza di quello che pensano alcune persone, non è così semplice riprodurre le proprie patate di anno in anno, e negli ultimi decenni gli agricoltori hanno perso la capacità di produrre buoni tuberi da semina, la riproduzione amogana porta il tubero ad una degenerazione in pochi anni se le cose non sono fatte con metodo, oltretutto sarebbe impensabile farlo più a sud delle alpi in luoghi la cui altitudine è poco sopra il livello del mare, a meno che non si trovi una varietà del luogo acclimatata da decenni, quindi non si tratta di prendere semplicemente i tuberi più piccoli e riseminarli l’anno dopo, provate voi stessi per qualche stagione e vi renderete conto, bisogna fare un attenta selezione, segnare e in caso estirpare le piante affette da virus, è consigliato produrre tuberi di piccole dimensioni, quindi fare semine ravvicinate e flagellare le piante prima che il tubero si ingrossi, a parte la comodità della patata di piccole dimensioni nel stiparla in magazzino durante l’inverno, con questo metodo si evita che alcune virosi possano dalla pianta raggiungere il tubero, dopo la raccolta se lasciate in campo il processo di inverdimento aiuterà nella conservazione.  Il raccolto del 2017 è stato soddisfacente, nonostante 2 varietà siano degenerate, quelle a ciclo prococe, degenerazione che già avevo osservato l’anno passato ma ho voluto riprovare a coltivarle, in tutta la zona ho sentito decine di agricoltori lamentarsi dei raccolti esigui, soprattutto chi ha riseminato i propri tuberi senza attenta selezione, ma anche chi ha comprato semente certificata, mi sono chiesto perchè, probabilmente è stato per via del tempo di semina, un esempio; in un campo condiviso con il mio amico Arturo abbiamo seminato in 2 periodi diversi, io con patate autoprodotte e nessuna concimazione ho fatto un buon raccolto, Arturo con tuberi comprati e aggiunta di letame, patate di dimensioni microscopiche, le aveva seminate un mese dopo di me, credo in questo caso le sue piante sono andate incontro ad un clima non favorevole nel momento sbagliato…le patate con un clima insolito si “sballano”.

Oggi in un giorno di febbraio 2018 si riparte, un mese prima della semina i tuberi vanno fatti pregerminare, così dalla cantina le ho spostate in solaio, con la pregerminazione si hanno diversi vantaggi facendo emettere al tubero germogli abbondanti e rigogliosi che aiutano ad aumentare la produzione, ed evitare così che al buio il tubero produca germogli deboli e filanti. Ecco ora riguarda questa patata, è sempre lei, ma con germogli robusti e attende solo di essere seminata.

 

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Annunci

2 thoughts on “guarda questa patata

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...