SAPORI/VALLI

La Segale

i semi ci raccontano storie, storie di popoli, contadini e tradizioni dimenticate…

Colture Rupestri

Dal Lunario di Cimbergo apprendiamo che la segale (la séal ) è un cereale simile al frumento, dalle foglie strette, spiga lunga e spesso incurvata, grazie alla sua resistenza al freddo e all’altitudine è diventata una componente di sostegno essenziale soprattutto per le popolazioni migranti. Per lo stesso motivo, a partire dal IV secolo a.C, Celti e Germani coltivarono quasi esclusivamente la segale, destinandola alla panificazione. Le caratteristiche menzionate (più rustica e più resistente al freddo del frumento) hanno avuto un ruolo importante affinché nelle colture montane e anche a Cimbergo le colture di segale avessero il sopravvento sulle altre, tanto da divenire il nucleo centrale della coltivazione in generale. Il periodo di semina della segale era piuttosto ampio, dalla fine di settembre ai primi giorni di novembre. Nei piccoli campi terrazzati intorno al paese la segale veniva alternata con le patate: il terreno dove queste ultime erano state coltivate era…

View original post 588 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...