TERRA

Pagliorum, gestione moderna del suolo, fra teatro e agricoltura ecologica

11061294_1489618274663346_6093211206636206883_nSolitamente parlo di storie delle mie valli, in questo caso sarà diverso, volo virtualmente fino alla lontana Sicilia, nell’ultimo anno grazie al circuito di internet ho conosciuto molta gente, con cui condivido interessi e passioni. Oggi si parla di agrigiani, i giovani laureati che si dedicano all’agricoltura con nuove visioni, diffondono cultura, usano la rete, più sensibili ai temi della sostenibilità, dando un valore aggiunto al loro lavoro, Manuel, agricoltore trapanese, che conosco solo tramite la rete, dove spesso ci scambiamo opinioni, ideali e sogni, è uno di questi;

MANUEL; Il Pagliorum è una rassegna teatrale, ma non solo. Pagliorum è una concezione di futuro.
Trapani, Sicilia occidentale, un uliveto secolare e 70 balle di paglia, a creare un’arena che diventerà humus, incastonata, come fanno i fiori di montagna tra le pietre, dentro l’ abbraccio delle chiome. E li di fianco l’ orto ecologico sperimentale. Molto entusiasmo e nessun rifiuto alla fine della rassegna che ha preso inizio il 11709562_1494690020822838_9000799149315689835_n7 Luglio 2015 e che ha accompagnato un folto pubblico per tutto il mese di Luglio. Lo spazio agricolo ove si è svolta la rassegna è gestito in regime ecologico sperimentale da Manuel Mancino, che ha curato la progettazione ecologica, mentre la direzione artistica è stata di Danilo Fodale, grafiche e comunicazione di Maria Trombino. La terra è stata intesa come ecosociosistema e la campagna è tornata ad essere Natura e la Natura, è notorio, sa essere calda e accoglie maternamente la nostra atavica esigenza di meravigliarci, di godere del bello. La campagna dunque torna ad essere concepita come un luogo di vita vissuta e si è deciso di ripartire dal teatro, dall’ autenticità dell’ immateriale emozione. La Terra torna ad essere vissuta e non più solo depredata e molestata. L’ obiettivo è stato quello di tentare di armonizzare le varie forme di bello di cui possiamo godere. E’ necessario uscire dal brutto delle città che ormai ci ingabbiano il corpo e la mente. Il Pagliorum offre un nuovo punto di vista sul significato della parola crescita.

Salva

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...