DIARIO DI UN ORTO

Anno uno; Tellincamuno

  il primo anno per gli orti di Montepiano; agosto 2014-agosto 2015

 

  • L’anno pionieristico, in cui si impara dagli errori…

“L’errore ci dona semplicemente l’opportunità di iniziare a diventare più intelligenti”

  • L’anno senza acqua e della gran calura…

“L’amore è come una goccia d’acqua che arriva alla radice del cuore nel periodo di massima siccità!”

  • L’anno dei sassi e dei rovi…

“Troverai di più nei boschi che nei libri. Gli alberi e le pietre ti insegneranno ciò che non si può imparare da maestri”

  • L’anno del; “perchè lasci le erbacce?” “taglia quegli alberi”…

“Non ci sono né erbe cattive né uomini cattivi: ci sono soltanto cattivi coltivatori”

  • L’anno di Felicino e Caio Bortolo…

“Solo i saggi posseggono delle idee; la maggior parte dell’umanità ne è posseduta”

  • L’anno Sì e l’anno NO di ortaggi e verdure…

“L’agricoltura è l’arte di sapere aspettare”

  • L’anno dei muri a secco, che cadono e poi risorgono…

“Dentro un ring o fuori non c’è niente di male a cadere. È sbagliato rimanere a terra”

  • L’anno dei cereali e dei pseudocereali…

“Nessuna razza può prosperare fintanto che non impara che c’è altrettanta dignità nel coltivare un campo che nel comporre una poesia”

  • L’anno di Malva e Artemisia, le gatte e le piante…

“L’amore è un’erba spontanea, non una pianta da giardino”

  • L’anno dei 42 anni e dei capelli grigi…

“La maturità di una persona consiste nell’aver trovato di nuovo la serietà che aveva da bambino, quando giocava”

  • L’anno della libertà…

“La vita senza libertà, è come un corpo senza lo spirito”

IMG_4634

 

 

 

 

Annunci

3 thoughts on “Anno uno; Tellincamuno

  1. diciamo che è tutto giusto ma è anche tutto relativo, mi raccontano i vecchi di mio nonno che con due soli colpi d’ascia ben assestati era in grado di buttar giù una pianta che tutto il paese non riusciva a tagliare in una mattinata, io direi che il bosco insegna tanto ma solo perchè siamo ignoranti, se fossimo vissuti 100 anni fa, i nostri genitori ci avrebbero potuto insegnare tante cose che oggi si sono perse nella memoria dei tempi. le statistiche meteo non sono così concordi nel fatto che sia stato un anno caldo, è piovuto tantissimo e difatti molti frutti sono molto sciapi, altri si sono insaporiti. dipende dal periodo che si inquadra. l’agricoltura non penso sia un’arte ma una pratica deleteria che io purtroppo pratico perchè non sono in grado di sopravvivere cacciando e raccogliendo. credo che l’agricoltura abbia apportato molte mutazioni sfavorevoli alla specie umana e per questo io cerco di coltivare in modo il più selvaggio che posso e che potrò. cmq se fosse un’arte sarebbe anche l’arte di saper raccogliere perchè la scienza ha ormai evidenziato che è molto più importante raccogliere bene che tutto il resto in quanto la natura fa da sè e la raccolta è l’unico vero atto che ci accomuna con l’uomo neolitico che non conosceva l’agricoltura ma sapeva perfettamente cosa, quando e come raccogliere. ok aspettare ma poi bisogna saper ‘cogliere’ non troppo tardi. si raccoglie tardi la pianta che si lascia a seme. ultima cosa: si impara da tutto, non sono dagli errori … la natura non fa errori quasi mai… bisogna osservarla … si impara osservandola … non dagli errori … gli errori sono mutazioni … ne positive ne negative … a presto, un abbraccio e in bocca al lupo

    Mi piace

    • concordo, anchio coltivo in modo selvaggio lasciando più biodiversità spontanea possibile, riguardo alle precipitazioni, quest’anno in contro tendenza con gli anni passati, in vallecamonica ha piovuto pochissimo, ma appunto per alcuni ortaggi è stato un bene, i pomodori ad esempio

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...