SEMI

storia di un seme; da pomodoro F1 a F2…e forse F3

IMG_4503Inconsapevolmente mi son trovato un ibrido nell’orto, il rischio c’è, quando si fanno scambi on line, ma anche a tu per tu, molta gente non sa….i semi mi erano stati donati come pomodoro  “zebra”, molto vago il nome, ci sono svariate tipologia di zebra, inizialmente si son rivelati essere cigliegini rosso scuro striati di verde, su 8 semi son cresciute 7 piante, di cui una di un pomodoro da serbo, finito lì per caso, quindi 6, divise 3 a 3 nei due orti, 2 sono cresciuteIMG_4616 piccole e poco produttive, ma questo può succedere anche con semi che mi autoriproduco, col passare del tempo mentre crescevano i frutti, ho cominciato ad osservare delle instabilità ed anomalie; nei colori e nelle sfumature; dallo zebrato a colori quasi uniformi, come nelle forme; infatti ogni giorno gli cambio nome (litte red zebra, brown zebra cherry, ecc..) due piante presentavano frutti a forma classica di cigliegino, i IMG_4625primi a maturare, altri due sempre cigliegino ma pinnuto, cioè con la punta, una con dei frutti piccoli e molto allungati con alcuni frutti a forma di pera, gli ultimi nel maturare, la sesta a forma ovoidale, queste ultime due sono le meno vigorose e di piccola statura, così nell’osservare tutte queste differenze mi sono saliti i dubbi, poi confermati dal diretto interessato, che all’epoca non sapeva dell’instabiltà nel riprodurre ibridi, inizialmente ero rimasto senzaIMG_4972 parole… comunque da tempo la mia curiosità voleva provare cosa sarebbe avvenuto nel riprodurre un ibrido F1, la sperimentazione non posso definirla mia, visto che il primo passaggio mi è stato risparmiato (meglio così), quindi io ho seminato solo degli F2 (la seconda generazione), secondo una ricerca fatta su internet originariamente dovrebbero essere dei zebra F2cigliegini ovoidali, dove in un sito sono molto lodati (bè! devono venderli!), mi chiedo se anche il sapore sia cambiato nel corso di una generazione, questi sono leggermente aciduli, decisamente il black cherry è di gran lunga superiore, ho recuperato i semi dalla tipologia di cigliegino con la punta, e da quelli a forma di pera, ma non so se lo riprodurrò l’anno prossimo, dipenderà; se sarà viva ancora la mia curiosità, dalla voglia, dal tempo e lo spazio….

Oggi 23 settembre, riprendo a scrivere dopo oltre due mesi, col IMG_6133tempo ho potuto ancora notare molte variabili; anche nel gusto, alcuni non hanno voluto maturare, altri avevano una buccia spessissima, i colori e le sfumature diverse sono ancora più evidenti, dal giallo screziato, al rosso, al quasi nero, infine credo che quel pomodoro intruso, cui mi riferivo 2 mesi prima, fosse un altra instabilità frutto del F2…curioso

Annunci

2 thoughts on “storia di un seme; da pomodoro F1 a F2…e forse F3

  1. Quanta esperienza ha fatto… se dovesse consigliare a un’inesperta come me che vorrebbe tanto farsi un micro orto in terrazzo, qualche varietà di semi di pomodorini dovrei cercare? Mi piacerebbe una qualità dolce,da mangiare cruda che facilmente fruttifichi in vaso.Grazie se vorrà rispondermi.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...