SAPORI/SEMI

La lichena, la rapa di Sommaprada e il Tone de Loh

…descendendo poi alla terra di malegno, et indi ascendendo ad un altro monte, si trova il commun di ossemo,qual contien due terre, ossemo di sopra ossemo di sotto. Questo territorio produce bonissime biave, ma un sol raccolto salvo che dopo le biave seminan delle rape, quali ivi vengono bellissime et grandissime et di esquisita bontà…

IMG_1997Ai primi di marzo con amici mi son recato a Camerata, frazione del comune di Lozio, per una cena a base di lichene islandico, dal Tone appunto di lozio (loh in camuno) colui, si potrebbe dire che ha inventato la Vallecamonica, il suo locale è “un luogo non luogo”, meta di viandanti, profughi, pellegrini raminghi, punk, freakettoni, raver e altra gente inconsueta.

Oltre una cena a base di sapori singolari e inesplorati fino ad oggi per me, che mi attendeva, avevo un altro scopo; recuperare i semi della rapa bianca di Sommaprada, l’ortaggio tipico che si coltiva in quella valle, con riconoscimento di denominazione comunale, un altra varietà che stava scomparendo, di cui fino a pochi anni fa si producevano pochi chili…..la rapa era per gli antichi contadini prima che venisse scoperta l’America quello che è oggi per noi la patata, un ortaggio semplice e nutriente, per secoli alla base della vita e delle cucine della gente di montagna. Così ho mandato una amica a fare da apripista; avendo più dimistichezza e confidenza col luogo e col Tone, ma Monica è partita male, facendo IMG_1999una gaffe; chiedendo della zucca bianca di Sommaprada, il Tone ancora prima che finisse la frase voltandosi verso di me aveva già dato esito negativo, NO!!! ci vede lungo, aveva intuito da chi veniva la richiesta, ero già passato l’anno prima….dopo un lichene al vapore con uova sode, un altro saltato nel burro con tartufo, un superbo risotto sempre con tartufo e lichene, e vino a volontà, ho cercato di ripartire alla carica personalmente, ma avevo a che fare con un duro, addirittura candidato dai suoi valligiani virtualmente a presidente della repubblica (non fare il demente vota tone presidente)…. era troppo occupato a parlare di castelli e feudalesimo con dei ragazzi forse forestieri, in un attimo di pausa ho preso coraggio e ho IMG_3219lanciato l’amo; chiaro Tone che la rapa di Sommaprada coltivata a Malegno non sarebbe più di Sommaprada, 7 km di distanza, nel comune confinante…la gelosia e il campanilismo prevalgono…ma il vino in corpo aumenta….gli animi allegri e scherzosi, infine mi lascia con una promessa; tra un mese mi darà una manciata di semi, in cambio l’autunno prossimo dovrò portargli un lichene bianco che cresce in Valtellina, ma non dovrò seminarli prima dell’8 agosto…abbandoniamo la buia valle dei lupi, pieni di lichena, vino e una promessa…ma un’altra promessa viene mantenuta, una settimana dopo, Andrea un amico, socio, collaboratore e sostenitore generosamente mi dona una bustina con i semi della rapa di Sommaprada, a lui li aveva lasciati un anziano del luogo, prima che morisse.

Salva

Annunci

One thought on “La lichena, la rapa di Sommaprada e il Tone de Loh

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...