TERRA/VALLI

Scuola libertaria, piccoli semi crescono…

IMG_3194  Introduzione di Alessandro; “Il nome di per sè richiama i contenuti: SELVA (Situazione Educativa Libertaria VAllecamonica) è il progetto di scuola che da settembre è attivo in Valle Camonica, precisamente a Darfo Boario Terme, e che coinvolge una ventina di bimbi e bimbe di età compresa fra i 3 ed i 10 anni. “Troverai più nei boschi che nei libri. Gli alberi e le rocce ti insegneranno cose che nessun maestro ti dirà”: questa massima fa ben capire il concetto stretto che esiste fra questa realtà e l’ecologia, intesa come conoscenza del mondo naturale, nutrizione, riciclaggio, equilibrio tra mente e corpo anche attraverso l’arte. E per approfondire la questione, e mettere le mani nella terra, quale migliore occasione si poteva cogliere se non quella di proporre un percorso legato all’orto ed alla semina? Da martedì si son messi a dimora piccoli semi vegetali per altri piccoli semi… umani! Daranno di sicuro buoni frutti!”

Tellincamuno;  l’errore come vera occasione di crescita! questa è la frase che più mi ha colpito, chi non ha avuto problemi a scuola? ma non voglio ora entrare in un contesto politico-sociale sul giusto o sbagliato della scuola istituzionale e non… avevo dIMG_3196a poco conosciuto Alessandro e grazie a lui ero venuto a sapere di questa nuova realtà di Vallecamonica, così è nata la mia voglia e disponibilità per un volontariato con i bambini, con entusiasmo mi sono recato alla scuola libertaria di Vallecamonica nell’ultima settimana di febbraio, io “l’agitato” e Paolo “il tranquillo” ci siamo inoltrati in una piccola frazione sopra Darfo, imboccando casualmente via Montessori, dove ha sede la scuola libertaria. Avevamo pensato di approntare un orto con i bambini,  ma essendo ancora freddo, abbiamo ripiegato sull’affidare ad ogni bimbo un seme, un motivo anche per responsabilizzarli con un approccio naturale, costruendo dei semenzai portatili; riciclando le bottiglie di plastica dell’acqua abbiamo fatto un fondo, riempiendolo di terIMG_3201riccio ed un cappuccio con la parte superiore per mantenere in ambiente caldo e protetto i semi e successivamente i germogli, finchè non saranno adulti per essere trapiantati nell’orto comune, l’entusiamo dei bambini verso questa creazione ha contagiato sia me che Paolo, insieme a Monica e Anna; madrimaestre, che facevano vedere tramite internet le immagini delle varietà che i bambini avrebbero dovuto scegliere, dai semi autoprodotti o ottenuti attraverso scambi, tra le tante specie esotiche, colorate e bizzarre, stranamente i bambini sono andati su varietà più “rassicuranti e normali” come ad esempio lo zucchino di Milano o il cavolo rosso, Monica ne ha approfittato per avere dei pomodori zebra, “sarà la regina del suo orto” dice…dopo un ringraziamento alla terra e al sole, e un gratificante buon piatto di pasta e fagioli, ognuno ritorna alle sue incombenze; io in una vigna a potare delle piante malmesse, causa la superficialità umana, Paolo probabilmente a meditare, e i fanciulli dopo la IMG_3193semina porteranno a casa la serretta, chissà che un giorno avremo un orticoltore o un agronomo, ma anche solo uomini, sensibili e responsabili verso madre natura, intanto potranno capire che si può essere un minimo autosufficienti attraverso l’autoproduzione, e cibarsi dei nostri rassicuranti prodotti.

Chissà se per i bimbi saremo promossi o bocciati…nel frattempo nelle case, negli orti, nei parchi gioco, nelle scuole; dei bambini e dei semi stanno crescendo sani, forti e liberi….

Annunci

3 thoughts on “Scuola libertaria, piccoli semi crescono…

  1. Grazie! Damiano e Filippo erano felicissimi e non vedono l’ora di veder crescere il loro semino.. Damiano ha voluto chiamare il suo futuro cavolo rosso Luca! 🙂

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...